- Amicidellasopraelevata

Vai ai contenuti

Menu principale:

 



NEWS

  

 
EVENTI




CONTATTI
 



Da molto tempo è vivo il dibattito su cosa fare del tratto di sopraelevata non più necessario alla funzione di strada quando verrà realizzato il tunnel sub portuale.
Demolizione, liberando il waterfront oppure trasformazione in nuova risorsa per la citta?
Di tanto in tanto il dibattito si riaccende, fermo restando che dell’argomento se ne può discutere solo in presenza di un’opera alternativa (quindi il Tunnel) e le opinioni non sempre collimano.
L'ipotesi della demolizione era contenuta nelle valutazioni di Winkler che ragionando sulla città che si stava espandendo verso il mare, riteneva necessario garantire la continuità spaziale ribaltando più a sud la sopraelevata con la costruzione di un ponte. Ipotesi molto affascinante ma poi abbandonata a seguito delle attente valutazioni che lo studio di ingegneria londinese incaricato di formulare diverse ipotesi avanzò, ritenendo per diversi motivi, più appropriato il tunnel rispetto ad altre soluzioni. Da quel momento in poi è stata costituita la Società Tunnel che ha completato la progettazione dell’opera, già approvata in tutte le sedi e in attesa di poter partire quando il Comune lo deciderà. Recenti articoli hanno riproposto l'argomento della pedonalizzazione, mentre l'attuale Sindaco ha confermato l’intenzione di riprendere in mano l’argomento
Dunque l’ipotesi riprende campo e con essa il dibattito attorno all’uso che si potrà fare del tratto di sopraelevata non più interessata dal traffico.

 
 
 

Un primo contributo di Idee per la pedonalizzazione della Sopraelevata - MXM architttura arch. Mauro Marsullo pubblicato su Europaconcorsi.

 
 
 

Sul tema- assumendo ad esempio importanti simili riconversioni avvenute in diverse città del mondo- New York, Parigi, Chicago, Philadelfia, alcuni architetti hanno elaborato delle idee; la più matura è quella elaborata dall’arch. Mauro Marsullo con il quale abbiamo pensato di dar vita ad una Associazione che abbia lo scopo, non di promuovere qualche progetto ma di alimentare il dibattito sul tema anche attraverso il confronto di più soluzioni.
L’importante per noi è fornire argomenti a sostegno del mantenimento di un’opera che opportunamente modificata può rappresentare una straordinaria nuova attrazione per la città, dato l’alto impatto scenografico e un modo di collegare la parte di città sospesa con le tante funzioni ricreative, ludiche e culturali che segnano il percorso a terra nell’arco compreso tra la Stazione Marittima e il mercato del Pesce.
A questo scopo nasce l’associazione Amici della Sopraelevata a cui hanno già dato adesione illustri professionisti, intellettuali e imprenditori che promuoveranno e avvieranno iniziative per tenere vivo il dibattito.
Il concorso d'idee costituisce il primo atto di questo percorso.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu